Vernaccia 175x100 manchette
Marchesi Barolo 175x100 manchette

Il futuro della promozione del vino italiano, con le fiere al centro e un modello da ripensare

A WineNews, il ruolo di Vinitaly e degli altri appuntamenti nel punto di vista di imprenditori e top manager della viticoltura del Belpaese

Quale sarà la prossima “big thing” nel mondo del vino italiano? Difficile a dirsi, specie in un momento in cui la pandemia non è ancora del tutto debellata e le cronache di guerra disegnano scenari economici piuttosto foschi. Intanto, tornano le fiere in presenza, a partire dal Vinitaly, protagonista della promozione del vino italiano, chiamato a ripensare il futuro della promozione. La parola a Ettore Nicoletto (Ad Angelini Wine & Estates), Giovanni Busi (presidente Consorzio Chianti), Filiberto Mazzanti (direttore Consorzio Vini Romagna), Fabrizio Bindocci (presidente Consorzio Brunello), Michele Bernetti (Umani Ronchi), Roberta De Florian (Schenk Italia) e Josè Rallo (Donnafugata).

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli