02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Giornale

I Frescobaldi non dormono più. La bella famiglia ora ha il turbo ... Il 11 aprile si aprirà a Verona il Vinitaly, kermesse del vino planetario con annesso salone dell’olio, il Sol. Si chiuderanno entrambi lunedì 15 con una certezza: produttori, giornalisti e operatori tutti sfatti per la mole di lavoro e arrabbiati per cronica mancanza di strutture adeguate, dagli alberghi ai parcheggi, dai trasporti alla relativa qualità dei visitatori, molte le shampiste, tanti i cani e i porci (comodi loro). Tra i numerosi stand che meritano una visita, il 37/C5, accoglie una famiglia, quella toscana dei Marchesi dei Frescobaldi, che ha sempre vissuto come una raffinata Bella Addormentata e che solo nell’ultimo decennio ha saputo sostituire, a un’immagine nobile ma sonnacchiosa; una più dinamica, senza perdere nulla a livello di società. Un cambio di strategia che non significa giusto un lifting alle etichette, bensì una profonda opera di rinnovamento dei vigneti, l’acquisizione di nuovi marchi (vedi lo sbarco a Montalcino e nel Collio), la stipula di nuove alleanze come quella del ’95 con Robert Mondavi, il patriarca del vino californiano, ma anche una bottiglia di Brunello griffata Gianfranco Ferrè per il Capodanno del Duemila. E a giugno, sempre con Mondavi, avremo la proprietà a due della Tenuta dell’Ornellaia a Bolgheri ... I gioielli delle aziende: Mormoreto 1999, Chianti 1955, Chianti Rufina Riserva 1974

(pubblicato da "il Giornale" il 7 aprile 2002)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli