02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Giornale

L'arcobaleno di Saiagricola ... In occasione dell'Anteprima Vino Nobile di Montepulciano,la Fattoria del Cerro del gruppo Saiagricola ha organizzato un evento che ha voluto confrontare simpaticamente diverse realtà del mondo dell'enogastronomia. A Villa La Grazianella, il professor Denis Dubourdieu, ordinario di enologia e viticoltura all'Università di Bordeaux Nonché consulente delle cantine Saiagricola, ha commentato i vini insieme all'enologo Lorenzo Landi in una degustazione articolata su diverse annate del cru di Nobile Antica Chiusina, del Brunello La Poverina e il Sagrantino di Montefalco Còlpetrone.
A seguire, inedito percorso di vini dolci che ha preso il via dal piacevolissimo Moscadello de La Poverina 2005 per arrivare allo Chateau d'Yquem 1997, passando per due Tokaj (Royal Aszù e Oremus Aszù, entrambi 1999) e i Sauternes prodotti dalla stessa famiglia Dubourdieu a Chateau Doisy-Daene. A seguire la cena che, imperniata sulle etichette del gruppo Saiagricola (Nobile di Montepulciano Riserva 2001 e cru Antica Chiusina 2003 per la Fattoria del Cerro; Rosso di Montalcino 2004 e Moscadello di Montalcino 2004 per La Poderina), ha visto alternarsi grandi carni e un piatto di mare. Si inizia con la Battuta al coltello di Fassone Piemontese firmata Cazzamali per passare ai celeberrimi Fusilli fatti a mano con ragù di cernia bianca e salsa di limone Agrodolce dello chef Gennaro Esposito e chiudere in bellezza con una strepitosa Chianina alla brace della macelleria Falorni. Alla fine dolci, ancora Moscadello e grandi Avana.
(arretrato de Il Giornale dell'11 marzo 2007) 

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli