02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mattino

Ma le vigne rischiano lo stress idrico - Vino, l’annata non è perduta - Nonostante la siccità che si sta abbattendo anche nelle vigne, è previsto un aumento della produzione di vino in Italia: una previsione in parte scontata rispetto al 2002, tra le più magre annate nella storia. Una prima valutazione dell’Ismea e dell’Uiv, al 15 luglio, lascia prevedere per il 2003 una produzione di vino intorno ai 50 milioni di ettolitri, in netta crescita rispetto ai 44,6 milioni del 2002, ma comunque non abbondante. Difficile stabilire comunque quanto prodotto in più entrerà nelle cantine il prossimo autunno. In questo momento, infatti, la produzione è fortemente a rischio essendo in agguato lo stress idrico. Ma se le vigne supereranno questo gran caldo, c’è da giurare che la produzione sarà qualitativamente eccellente, simile a quella del 2001.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli