02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Messaggero

Guida al vino quotidiano & Teroldego ideale per carni bianche ... Arriva in libreria la Guida al vino quotidiano 2004, edita da Slow Food (13,50 euro). Curata da Gianni Fabrizio e Tiziano Gaia, presenta circa 3200 vini il cui prezzo in cantina, nella vendita diretta ai privati, non supera gli 8 euro. 546 i prodotti che vedono pubblicata la loro etichetta, scelti per il rapporto qualità-prezzo particolarmente conveniente. Speriamo che qualcuno di questi si possa anche assaggiare oggi, domani e domenica presso la Fiera di Roma: dove, nell'ambito del Salone del Cibo, e insieme alle tante degustazioni inerenti salumi e formaggi italiani DOP, vi saranno incontri guidati che vedranno protagonisti tutti i vini a Denominazione d'Origine Controllata e Garantita, oltre a seminari approfonditi che avranno per oggetto i distillati o la cioccolata (per il programma, www.salonedelcibo.it).
Roma, ormai, è un crogiuolo permanente d'iniziative, in campo enoico. Lunedì infatti sarà bene non mancare anche l'appuntamento al St. Regis Grand Hotel. Che nel pomeriggio, dalle 17 alle 21, aprirà le porte del maestoso Salone Ritz per far assaggiare al pubblico i "Rossi d'Autore": una carrellata d'etichette di tutt'Italia, anch'esse piuttosto convenienti rispetto alla qualità, che sarà possibile valutare dopo aver ritirato l'invito gratuito presso una delle tante enoteche capitoline associate all'"Arte dei Vinattieri", costantemente sollecitate dal vulcanico Claudio Arcioni. Tra l'altro, l'iniziativa avrà anche scopo benefico, visto che nel corso dell'evento verrà dato ampio spazio all'Associazione Umanitaria ABChildren Charity onlus, che presenterà il suo libro fotografico "Per un sorriso" (informazioni allo 06.68437245).
Fra i tanti, ci sarà in assaggio anche il Teroldego Rotaliano 2002 di Zeni (10 euro), azienda trentina che ha superato i centoventi anni di vita. Di colore rubino porporino, arriva al naso con tipici e intensi riconoscimenti di frutti di bosco, visciola e violetta; mentre al palato scende sapido, equilibrato, di fresca acidità e con tannino presente ma ben modulato. Dal finale di buona persistenza, ancora governato da fragranti ritorni fruttati, sarà l'ottimale su carni bianche in agrodolce, salumi leggermente speziati e pastasciutte sempre a base di carne, anche con pomodoro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli