02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Messaggero

European Brunello Tour & Zonin sul K2 e Vignachianelle, un bianco vivace ideale per pesci e tortini di verdure ... Il vino italiano dai grandi numeri non conosce confini. Vedasi quello di Banfi, ad esempio: che col suo "European Brunello Tour" sta toccando tutte le capitali europee, promovendo nel continente (sino a dicembre) i capisaldi della sua produzione. E che dire di Gianni Zonin, che ha inviato sul K2 il meglio delle sue undici tenute? Il brindisi apicale infatti, una volta raggiunta la vetta quasi in cima al mondo, ha visto protagonisti proprio i vini del celebre marchio, che ha creduto nella missione sin dall'inizio. I meccanismi di promozione funzionano ormai su scala planetaria, d'accordo: ma di certo, lassù, chi avrebbe mai pensato al vino? Cantine pachidermiche, quelle succitate: che però non costituiscono di certo la norma. Il nostro Paese è soprattutto appannaggio dei piccoli: come Torre Abbati, una nuova azienda campana seguita da uno dei nostri enologi più schivi e preparati, Maurilio Chioccia. Il Roccamonfina Bianco Vignachianelle (10 euro), paglierino dagli aromi agrumati, di fiori bianchi, di susina e mandorla fresca, muove al palato fresco ed equilibrato. Non opulento ma dinamico: perfetto su pesci anche d'acqua dolce, lasagne in bianco, sformati di verdure. (arretrato de "Il Messaggero" del 20 agosto 2004)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli