02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

L’Italia dei migliori vini torna in mostra a Verona ... Richiamo irresistibile per operatori, esperti, appassionati, curiosi: da giovedì 29 marzo a lunedì 2 aprile Verona è la capitale del vino. Va in onda, infatti, la 4lma edizione di Vinitaly la più importante rassegna enologica internazionale, organizzata da Verona fiere. La manifestazione muove grandi numeri e rappresenta uno dei momenti più importanti di business per i produttori che scendono in campo in prima persona per curare gli interessi della propria azienda. L’appuntamento veronese non vuol dire però solo affari.
E anche un’occasione per golosi, intenditori e gourmant che hanno la possibilità di assaggiare grandi vini e di scoprire prima di altri un’etichetta nuova o un produttore emergente. Molte le degustazioni di vini. E non mancano aree dedicate al food. Dall’alta cucina nella tensostruttura che ospita il Sol, il salone internazionale dell’olio extravergine di oliva che si svolge durante il Vinitaly, alla cittadella della gastronomia; dai giovani ristoratori europei che si esibiscono nella galleria dei Signori, al ristorante d’autore, al primo piano del palaexpo, che ospita a pranzo alcuni chef fuoriclasse: venerdì 30 l’altoatesino Herbert Hintner del Zur Rose di Appiano, sabato 31 il lombardo Luca Brasi della Lucanda di Osio Sotto (Bg), domenica 1° aprile il veneto Simone Lugoboni dell’Oste scuro di Verona e lunedì 2 l’emiliano Massimo Spigaroli, il re del culatello di zibello, del Cavallino Bianco di Polesine Parmense (prenotazioni allo 045-8298241).

L’appuntamento - For you, in rassegna
Vinitaly for you: si chiamano coi le iniziative riservate al pubblico degli appassionati organizzate dal 29 marzo al 1° aprile nel palazzo storico della Gran Guardia, nel cuore di Verona Due le proposte: il Wine Bar del bere giovane e l’Enoteca Vinitaly, gestita quest’anno dall’Associazione Donne del vino. Orario di apertura 18-24, biglietto 12 euro.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli