02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Primadonna del Brunello ... Non sarà la stessa emozione che ha provato salendo sul podio a Pechino, ma sicuramente Josefa Idem, 44 anni strepitosi, medaglia d’argento nella canoa alle olimpiadi cinesi, apprezza eccome l’onorificenza che l’attende a Montalcino, sabato 20 settembre: è lei infatti la vincitrice del premio Casato Prime donne 2008, il riconoscimento internazionale che ogni anno porta alla ribalta, nella terra del Brunello di Montalcino, donne italiane e straniere che si sono distinte per capacità, coraggio, eticità , spirito d’iniziativa, impegno civile, culturale e politico, valorizzando la presenza femminile nella società e nel lavoro.
Promosso da Donatella Cinelli Colombini, una delle più valenti e appassionate interpreti del mondo enologico nazionale, pioniera del movimento del turismo del vino e ideatrice dell’iniziativa Cantine aperte, il premio, giunto alla decima edizione, porta il nome della cantina di Montalcino gestita da sole donne, di proprietà, assieme alla Fattoria del Colle a Trequanda, della imprenditrice-vignaiuola toscana, anche assessore al Turismo del comune di Siena. La quale, oltre a essere brava, ha scelto per il suo premio una giuria dal tempismo formidabile. Presieduta dalla madre Francesca Colombini Cinelli, questa ha infatti assegnato alla Idem il premio più significativo dell’edizione 2008 (il bando comprende anche altre sezioni che riguardano per esempio l’attenzione al territorio e la scienza vitivinicola), prima ancora che salpassero le olimpiadi, considerandola per il suo ricco medagliere e la sua vita personale e professionale, quasi un’icona dello sport e della femminilità.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli