02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Meno male che ci sono le bollicine ... Agricola Corsi: ovvero 10 ettari di vigneto a Prosecco a Refrontolo (Treviso), nell’area pregiata di Conegliano-Valdobbiadene, zona storica di produzione delle bollicine più di moda sul mercato nazionale e internazionale. Questo gustoso bocconcino è oggi in pancia al gruppo Santa Margherita che già produce 2 milioni di bottiglie di Prosecco e intende valorizzare il patrimonio viticolo della Corsi e costruire un centro di prima vinificazione. “Il Prosecco è uno dei driver di sviluppo del sistema Italia e anche di Santa Margherita che
spumantizza questo vino dal 1952, quindi ben prima della Doc istituita nel 1969, e si crea così un avamposto in un territorio di grande valore”, dice Ettore Nicoletto, ad del gruppo veneto dei fratelli Marzotto, proprietari della Holding Zignago cui fa capo la divisione vino Santa Margherita. Tra le eccellenze del mercato per risultati di gestione e margini operativi (tocca il 29% l’ebitda sul fatturato), Santa Margherita è una delle poche aziende a gestione manageriale nel mondo del vino, caratterizzata, tra l’altro, da un buon feeling tra dirigenti e azionariato. Ed è pronta a crescere.“La nostra posizione finanziaria netta ci consente acquisizioni a leva senza aumenti di capitale”, afferma Nicoletto. “Ma il vincolo è e resta la performance economica: i target interessanti sono pochi, la concorrenza è forte e la crescita deve avvenire senza diluire i margini”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli