02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Cibovino ... Verona in Sicilia ... Tre novità dall’isola nell’ultima edizione di Vinitaly ... Il Vinitaly di Verona ha chiuso i battenti e un’onda di nuove etichette sta prendendo il largo sul mercato. Qualche bella proposta? Partendo oggi dalla Sicilia sembra dare il benvenuto all’estate il Sur sur di Donnafugata, un bianco facile e allegro, dalle note fruttate, che piace al primo sorso. Nella lingua araba classica “sur sur” vuoi dire grillo, che è anche il nome del vitigno autoctono siciliano usato per la neonata etichetta. Che non è la sola novità della cantina siciliana della famiglia Rallo. Blend di Chardonnay e Pinot nero, ecco il primo brut metodo classico di Donnafugata: 4.524 bottiglie e 992 magnum, è il frutto di un progetto partito sette anni fa con le uve dei vigneti della Tenuta di Contessa Entellina (Palermo), quelli delle colline più alte, con le migliori esposizioni e la maggiore ventilazione che regalano alle bollicine freschezza ed eleganza. Altra deliziosa etichetta da scegliere a occhi chiusi: è l’antisa (l’attesa) di Tasca d’Almerita. E un bianco da uve Catarratto, un altro vitigno autoctono dell’isola che, in barba ai suo nome bruttino, si traduce in un vino fresco e convincente. Viene coltivato a Regaleali (la tenuta nei pressi di Palermo) in alta collina: ne deriva una bella carica aromatica che si offre gentile e invitante. Tra i plus di Antisa l’assenza di solforosa.
Ancora un vino, ma distante anni luce da tutti gli altri: è il 180 di Florio creato per celebrare i 180 anni della celebre cantina produttrice di Marsala. E una selezione di uve zibibbo, cultivar per eccellenza delf isola di Pantelleria, maturate per tre anni in piccoli caratelli che hanno ospitato in precedenza l’affinamento di grandi riserve di marsala vergini del 1963, che regalano così al vino le loro note speziate ed evolute. Idea originale proposta in sole 180 bottiglie gioiello.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli