02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Il Prosecco bio di Aneri sul treno Milano Parigi… II primo Frecciarossa Milano-Parigi, che parte oggi, segna una svolta. Finora, infatti, i treni transfrontalieri al confine (in particolare con la Francia) dovevano cambiare macchinista e motrice oltre che il servizio di bordo. Questo cambio in corsa non sarà più necessario sul Frecciarossa Milano-Parigi anche perchè la società che segue il servizio di bordo, Itinere, una società di proprietà francese ma con grande attenzione ai prodotti made in Italy. E così sul Frecciarossa Milano-Parigi insieme a uno Champagne ci sarà anche il Prosecco bio “Leone”2 di Giancarlo Aneri. “Un vino che porta il nome di mio nipote di 4 anni - spiega Aneri - perchè sono convinto che il biologico rappresenterà il futuro anche del Prosecco”. Non poteva proprio mancare sul treno Milano-Parigi un Prosecco, prodotto che sta conoscendo un grande e inaspettato boom proprio nel paese che ha inventato gli spumanti. “Il Prosecco biologico Leone - aggiunge Aneri - già da qualche tempo è servito come benvenuto a Le Stresa, uno dei ristoranti parigini di maggior successo. Il mio obiettivo a portare entro tre anni il Prosecco bio, che oggi copre il 12% delle mie vendite, al 50%”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli