02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Un vino così buono che supera le sbarre … Un calice di vino bianco sapido, ricco di sole e brezze marine, con un sapore di mare che, mentre lo centellino, mi sembra di sentire la canzone di Gino Paoli. Soprattutto quel ritornello di Sapore di mare che dice: “dove il mondo è diverso da qui, qui il tempo è dei giorni che passano pigri e lasciano in bocca 11 gusto del sale”. Il luogo in cui mi trovo mentre sorseggio il vino è l'isola di Gorgona, la più piccola del bellissimo Arcipelago Toscano, a zo miglia da Livorno, l'unica rimasta un carcere. Ho davanti agli occhi lo spettacolo di un mare azzurro, di un villaggio di pescatori, di cui non si sentono le voci, anzi se alzo lo sguardo vedo la casa di pena e ascolto il suono del silenzio. Qui la storica azienda Frescobaldi con i suoi agronomi ed enologi lavora assieme alla colonia penale, grazie ad una vigna piantata nel 1999, con l'intento di creare un nuovo futuro a chi è rinchiuso. La vendemmia 2021, frutto di un uvaggio Ansonica e Vermentino, è forse la migliore delle dieci già prodotte (secondo i collaboratori di Frescobaldi). 11 vino non è solo buono perché frutto di un'iniziativa sociale, ma anche di grande qualità. Mi hanno colpito i sentori di ginestra, elicriso e rosmarino che si fondono splendidamente. Il mare è sempre in fondo al bicchiere, quasi a rivendicare la sua presenza con quella nuances di salsedine che, quando è equilibrata, offre un bianco dalla bevibffità goduriosa. Un progetto sociale questo, voluto da Lamberto Frescobaldi, che, mentre lo illustra si commuove, ricordando il difficile decollo, ma solo con passione e grande dedizione è possibile contribuire al sociale e non sfociare nella principale ricerca del business. Le poche bottiglie prodotte mostrano appunto l'obiettivo di voler soprattutto valorizzare in primis il progetto sociale, fare formazione per chi deve scontare una pena e, infine essere riconosciuti per l'alta qualità del vino. Mentre di ritorno viaggio dall'isola di Gorgona a Livorno, penso a quando sul barcone navigano le botti di vino (si produce a Gorgona anche un rosso, vinificato in anfora), con destinazione le aziende Frescobaldi per essere imbottigliato. In fondo quelle botti trasportano anche la speranza dei carcerati, diventati viticoltori, di tornare nella terraferma. Così è se mi piace!

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli