02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

A me mi piace quando il vermentino è una passione di famiglia … Metti una sera a cena a Fiascherino nel locale sempre più sorprendente di Gianni D’Amato, quando Flavia mi consiglia un vino: Padre e Figlio, di Lunae, che mi conquista subito al primo calice. Già il nome mi intriga, perché capisco sia frutto di una famiglia, magari il risultato di interpretazioni diverse in cantina tra padre e figlio: sono stuzzicato di conoscere chi c'è dietro questa inconsueta etichetta. Così, dopo alcuni giorni, vado a Luni dove ha sede l’azienda agricola Lunae della famiglia Bosoni (Paolo, Diego e Debora), un antico complesso rurale affacciato sulla via Aurelia, ristrutturato con grande maestria e amore, dove oltre ad una grande enoteca con sala di degustazione di vini e prodotti, si può visitare il Museo della Cultura Materiale del vino. La sorpresa più Importante è stata la degustazione della gamma dei vini di Lunae, incentrata soprattutto sul vitigno vermentino (non mancano altri vitigni autoctoni quali: albarola, ciliegiolo), da cui però sono prodotti bianchi con diverse e marcate differenze nei profumi e negli aromi. Questo risultato è ottenuto grazie al parco vitato dei Bosoni, coltivato come nei territori più pregiati d’Italia, che si distribuisce in oltre 40 parcelle di vigneto, a partire dai filari prospicenti l’antico anfiteatro di Luni, che toccano quasi la spiaggia a due chilometri dal mare, fino ai vigneti che salgono nell’entroterra. Un ambiente ideale per il vermentino che, notoriamente ama il mare, la brezza, il sole e la macchia mediterranea, dove i Bosoni, nel tempo, anche attraverso il contributo dei loro conferitori (i vigneti di proprietà assai sparsi sono 65 ettari) sono riusciti a produrre una gamma che si declina in cinque etichette: il tris di Labianca, Etichetta Grigia e Etichetta nera, che rappresentano il territorio dal punto di vista altimetrico dei vigneti. Etichetta nera è un bianco ben strutturato, sapido, armonico, persistente, che soddisfa il palato. Mentre Cavagino è un crudi vermentino che nasce in un piccolo vigneto, vino molto intenso, complesso. La sfida di Paolo con il tempo (di solito il vermentino è pronto in giovane età) arriva con Numero Chiuso, prodotto in poco più di 2000 bottiglie: viene consigliato fino a io anni d’invecchiamento. Così è se mi piace!

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli