02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Non solo Vinitaly, Fiera Milano lancia TuttoWine … La fitta agenda degli imprenditori del vino si arricchirà l’anno prossimo di un nuovo evento, in programma dal 6 al 9 maggio a Milano, TuttoWine, lo “spazio-evento” ideato da Fiera Milano in collaborazione con l’Unione Italiana Vini (Uiv) all’interno della fiera Tutto-Food, dedicata ai settori del Food e del Beverage. L’obiettivo, spiegano da Fiera Milano, è completare l’offerta merceologica di una manifestazione che, con 2.850 espositori nell’ultima edizione (2017), è già consolidata in segmenti delle bevande come le acque minerali o la birra, ma ha il suo core business nell’alimentare. Nessuna cannibalizzazione con Vinitaly, dunque (in programma dal 7 al 10 aprile a Verona) che è, e rimane, il punto di riferimento per l’industria del vino. Semmai, è l’obiettivo di Fiera Milano e Uiv, la volontà di intercettare in modo più mirato ed efficace un target di buyer internazionali, legati soprattutto alla distribuzione moderna organizzata, al settore dell’HoReCa, alle compagnie aeree, navali e ferroviarie e all’ecommerce. “Non c’è competizione con Verona - conferma il segretario generale di Uiv, Paolo Castelletti - di cui del resto noi siamo partner. Si tratta di mettere a disposizione delle imprese del vino un ulteriore spazio, più legato all’ambito B2B, con un focus sugli operatori esteri, che a TuttoFood sono il 23% degli oltre 80mila visitatori totali”. Inoltre, precisa Castelletti, la tipologia di buyer presente a TuttoFood è di tipo “orizzontale”, ovvero un operatore interessato non soltanto al vino (come più spesso avviene al Vinitaly), ma a diverse categorie merceologiche nell’ambito del Food&Beverage. Un target dunque più trasversale di quello del Vinitaly e più internazionale rispetto a quello del Cibus di Parma. Inoltre, spiegano da Fiera Milano, TuttoWine si presenta più come uno spazio per la promozione del vino, del confronto tra esperti e opinion leader. Resta però il tema di un’offerta sul settore fieristico del Food&Wine che rischia l’eccesso e la conseguente cannibalizzazione reciproca delle manifestazioni. “Per quanto riguarda Vinitaly siamo tranquilli: quella del 2019 sarà un’edizione da record - assicura Giovanni Mantovani-. Con Milano non c’è alcuna riedizione delle passate competizioni. Stiamo vivendo una fase di grande collaborazione e, anzi, ricordo che fino alla scorsa edizione siamo stati proprio noi a curare all’interno di TuttoFood lo spazio promozionale dedicato al vino, che si chiamava Wine Discovery”. Detto ciò, Mantovani non nasconde qualche perplessità: “Lo dico senza nessuna polemica, ma se guardo il calendario fieristico internazionale del primo semestre 2019, qualche domanda me la pongo - ammette il manager -: si parte a febbraio con Vino Vision a Parigi, poi a marzo ci sono fiere in Germania e in Cina. Ad aprile arriva Vinitaly, a maggio TuttoWine, il Vinexpo di Bordeaux anticipato di un mese e la London Wine Fair...”. Non staremo esagerando?

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli