02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Vigneti, bagni e cantine all’Isola del Giglio … Vigneti, cantine e un bel bagno rinfrescante. ll periodo è ancora quello giusto se si sceglie l’Isola del Giglio, dove da giovedì prossimo si omaggerà per tre giorni la vendemmia durante la tradizionale “Festa dell’Uva e delle Cantine Aperte”. L'itinerario a piedi proposto parte da Giglio Castello, il borgo medievale cinto da mura, per snodarsi lungo sentieri che prima attraversano la pineta del Poggio della Chiusa, poi percorrono l’intera dorsale dell'isola per concludersi al faro del Capel Rosso, posto all’estremità meridionale e protagonista della scena clou de “La grande bellezza”. Dopo un tuffo dagli scogli di granito sarà possibile rientrare attraverso la carrareccia che offre scorci mozzafiato sulle scogliere del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e fiancheggia alcuni fra i più ricercati vigneti del Giglio. Tornati al Castello è d’obbligo la degustazione dell’Ansonaco, il vino locale creato dall’omonimo vitigno dal colore quasi ambrato e dal gusto schietto come gli isolani. Salute! —Ma.Ce.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli