02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore / Casa&case

L’Oltrepò in crisi da traffico ... Anche le difficoltà della viabilità frenano l’interesse per le colline pavesi, tradizionale meta dei milanesi... I prezzi in calo del 5-10% nell’ultimo anno aprono spazio
alle occasioni per chi cerca cascine e rustici... Più che la seconda sta diventando la terza casa dei milanesi, una definizione paradossale ma calzante per l’Oltrepò pavese, luogo preferito per anni da chi abita all’ombra del Duomo per i fine settimana e per alcuni addirittura prima casa, ma ora in crisi da abbandono con i prezzi dell’immobiliare in discesa - complice la recessione - del 5-10% nel 2009. I milanesi hanno amato moltissimo questo triangolo di 100mila ettari di colline e vigneti, dal clima freddo e asciutto in inverno e ben ventilato in estate, del quale intellettuali e viaggiatori illustri hanno raccontato il paesaggio, la gastronomia, i suoi vini (uno per tutti lo spumante La Versa). Ma poi il traffico si è fatto pesante sull’autostrada dei Fiori, sulle statali e soprattutto sui tornantini delle strade che percorrono, strette e piene di tir, l’intero territorio. E le villette a schiera - modello brianzolo o varesotto - hanno cominciato a mangiare terreno verde e vigneti. Un po’ delusi alcuni milanesi chiudono per mesi e mesi le seconde case cercando di venderle, preferendo per i fine settimana altre mete. E se non riescono, le chiudono, trovando un’altra seconda casa e relegando questa dell’Oltrepò al rango di terza casa per qualche raro fine settimana. Non solo. Torna anche in città chi aveva anni fa deciso di andare addirittura ad abitare in queste zone perché lontane da smog e rumori. Poiché il territorio conserva angoli ancora di attrazione, soprattutto verso le montagne o l’alta collina, e con buone opportunità per fare affari, si può passare qualche fine settimana in agriturismo rivolgendosi a operatori immobiliari del territorio. Con un’avvertenza: prima di fare acquisti consultare un esperto per verificare lo stato idrogeologico del terreno che in alcune zone dell’Oltrepò è franoso. Due in particolare sono gli studi presenti capillarmente in ogni zona: lo Studio Comaschi di Santa Maria della Versa (0385-87828) e le Colline Verdi, presente in 42 comuni (www.immobiliarecollineverdi.it, con foto e descrizioni dettagliate). “È vero che le strade, soprattutto interne, sono trafficate e strette - sottolinea Tersilla Giacobone originaria di queste zone, scrittrice ed esperta di design con casa a Varzi e Milano -, rna è anche vero che ci sono piccoli borghi di straordinaria e intatta bellezza ricercati anche dagli stranieri, in Val Staffora per esempio, più alta e remota rispetto ad altre zone. E qui da noi le case nuove sono state costruite con parametri abbastanza rispettosi dell’ambiente. Il clima premia l’anfiteatro naturale che è la medioevale Varzi perché il sole riscalda anche d’inverno i vigneti che degradano verso la cittadina”. Da qui alla strada che segue i vigneti dei colli sino a Santa Maria della Versa - un percorso di qualche decina di chilometri – è un susseguirsi di villette e cascine e alcune si animano soprattutto durante la vendemmia quando tornano i pavesi che lavorano in città per seguire un evento sempre ricco di attrattiva. Ma una volta terminata la vendemmia gran parte dei proprietari chiude le case di famiglia o quelle acquistate per riaprirle solo con la bella stagione, perché scaldare e mantenere in buono stato gli edifici è molto costoso. Ed è anche per questo che in due anni numerose famiglie hanno dovuto vendere. “Il calo delle compravendite anche a Stradella si è fatto sentire da circa due anni - conferma Pierangela Ravizza, giornalista - e di conseguenza si possono ora fare ottimi affari. Ciò che è disponibile sono soprattutto case e appartamenti della fascia media poiché la crisi ha coinvolto prevalentemente questa categoria. Al contrario le abitazioni di prezzo molto basso, spesso vecchie cascine ridotte quasi a catapecchie sono state acquistate o affittate agli extracomunitari mentre continua a restare alto il valore delle ville molto belle e delle tenute, con alcuni complessi dotati anche di cantina e vigneto che possono raggiungere i due milioni di euro...

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su ,

Altri articoli