02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore / Ventiquattro

Bollicine di famiglia ... Scelgo la Cuvée Annamaria Clementi, Franciacorta Docg 2001, con orgoglio italiano per brindare e augurare successo a tutti noi che ricominciamo a lavorare dopo le vacanze. E un grande e raffinato spumante, top gamma dell’Azienda Ca’ del Bosco, che il fondatore Maurizio Zanella ha voluto dedicare alla madre. Questa preziosa Cuvée è prodotta solo nelle annate in cui le uve esprimono il massimo valore qualitativo e presenta espressioni organolettiche che nulla invidiano alle Cuvée d’Oltralpe. Prodotta per la prima volta nel 1989, è erede ed evoluzione del millesimato nato dieci anni prima; la quantità, nelle annate scelte per l’eccellenza, non è costante proprio per rigide regole applicate nella selezione dei grappoli. Apprezzo la vivacità di spumanti
Champagne di alto lignaggio che propongo come aperitivo nell’Enoteca. Con testa e cuore, i produttori italiani di bollicine metodo classico, soprattutto in Franciacorta e Trentino, si sono impegnati a offrire il massimo della qualità nei “soli” 60 milioni bottiglie che escono dalle loro cantine ogni anno. La Francia di Champagne ne vende oltre 300 milioni di unità (il 40 per cento all’estero). Poco più di dieci milioni sono state le bottiglie importate in Italia nel 2007: la differenza dei volumi produttivi è enorme, ma la determinazione italiana di raggiungere le caratteristiche degli Champagne disegna un tracciato chiaro. Elevata qualità media in Italia e il percorso, non immaginabile cinquant’anni fa, progredisce costantemente.
(Testo raccolto da Toni Cuman)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli