02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Giv, la Coop si sdoppia e guarda al mercato … Il Gruppo Italiano Vini si sdoppia: da un lato la cooperativa, che manterrà gli asset agricoli per mille e cinquecento ettari; dall'altro una Spa da costituire alla quale verranno affidati gli asset industriali, le attività commerciali nonchè la proprietà e la gestione dei marchi. A operazione completata, una quota «consistente, ma di minoranza» della nuova Spa verrà messa sul mercato.

Il via libera al piano di ristrutturazione del maggiore gruppo vinicolo italiano è arrivato dall'assemblea dei soci, che ha pure approvato il bilancio aggregato 2004 chiuso a 270 milioni di euro, in aumento del 4,8% rispetto ai precendeti 258 milioni. Il consolidato si è fermato a 236 milioni(+2,8%), mentre il margine di contribuzione lordo è stato pari a 74 milioni (+9%).

Nel darne notizia, il presidente del gruppo Rolando Chiossi ha precisato che la maggioranza della nuova Spa resterà sotto il controllo della cooperativa e che la quota da mettere sul mercato «verrà riservata a soci esterni attraverso un aumento di capitale». Nessun accenno alla quotazione in Borsa, di cui era pure circolata voce, mentre ha riconosciuto che «è assai più probabile che il partner possa essere un fondo chiuso di private equity».

Nel frattempo, il business del gruppo continua la sua marcia di consolidamento sotto il profilo produttivo e commerciale. Le difficoltà sul fronte dei consumi e il cambio eurodollaro sfavorevole ha detto l'a.d. Emilio Pedron - si sono fatte sentire e tuttavia siamo riusciti ad adottare politiche commerciali che hanno permesso al Giv di aumentate di tre milioni il numero di bottiglie vendute, sfiorando un totale di 75 milioni per circa il 70% all'esportazione.

E a proposito di mercati internazionali, il Gruppo ha detto che i prossimi investimenti verranno indirizzati nella riorganizzazione delle reti distributive controllate direttamente in alcuni grandi mercati (Usa, Francia, Gran Bretagna). Ed è di una settimana fa la costituzione di una società distributiva anche in Germania che, con 19% delle consegne, è per Giv il secondo mercato dopo l'Italia.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli