02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Quelle cattedrali sotterranee dove nasce lo spumante ... Dopo due anni di ristrutturazioni, la quinta generazione Vallarino Gancia ha riportato alla luce un tesoro sotterraneo che ripercorre la storia di famiglia, dello Spumante italiano e di una nazione. Questo tesoro, le Cantine, fa parte dell’edificio che dal 1850 ospita la sede dell’azienda Gancia a Canelli (Asti). il museo omonimo, con le rinnovate cantine storiche, fa parte del circuito delle “cattedrali sotterranee”.
Il percorso sotterraneo (circa due chilometri tra cunicoli e volte) annovera una sala per le degustazioni e il Gancia club nell’antica “polveriera”, la cantina dove è nato il primo spumante italiano. Si aggiunge l’Infernotto di fine Ottocento con le bottiglie storiche, collezioni e archivi di documenti e manifesti d’epoca. Le Cattedrali sotterranee Gancia si snodano per 600 metri quadrati con volte in mattone di inizio Ottocento, dove avviene la pigiatura in cassetta peri metodi classici di Casa Gancia. Sono stati necessari alcuni milioni di euro per il restauro delle cantine, che da oggi sono aperte al pubblico per visite guidate.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli