02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

“Leva fiscale per aiutare l’agricoltura” ... Politiche di sviluppo. Vecchioni (Confragricoltura): per il settore un miliardo di aggravi... Una terapia anticrisi che faccia leva su un pacchetto di misure fiscali, sviluppo degli investimenti e un miglior impiego dei fondi comunitari. Questo il piano elaborato dalla Confragricoltura alla luce dello stato di disagio in cui versano le imprese agricole strette tra un calo del 13% dei prezzi all’origine e un aumento del 7% dei costi. “A rischio - ha affermato il presidente dell’organizzazione degli imprenditori, Federico Vecchioni - è la tenuta del sistema agricolo e dell’occupazione”. Da qui l’appello rivolto direttamente al ministro dell’Economia, Giulio Tremonti.
Tra aggravi previdenziali, assenza di risorse per le polizze agevolate, Ici sui fabbricati rurali, ritardi dei pagamenti dei premi comunitari che obbligano le imprese a ricorrere a finanziamenti bancari a tassi elevati, per il settore, secondo Vecchioni, si profila una stangata di oltre un miliardo. Tra le priorità la Confagricoltura indica la detassazione e l’abbattimento degli oneri contribuitivi, con la stabilizzazione degli sconti previdenziali, ma anche l’intervento del Tesoro per sbloccare i pagamenti dei premi comunitari che - ha affermato Vecchioni - in altri Paesi sono già stati incassati , dagli agricoltori. La “cura” fiscale, secondo Confagri deve partire dall’Ici che rischia di pesare sugli agricoltori per 900 milioni che rappresentano un’imposizione aggiuntiva. Tra gli altri interventi per ridurre i costi Confagri propone accisa zero per il gasolio, riduzione del 4% dell’Iva sui carburanti e dal 20 al 10% sull’aliquota dei vini, e , contestualmente, incremento delle percentuali di compensazione per risollevare gli allevamenti suini e bovini. Vecchioni ha anche sollecitato il rifinanziamento e l’estensione del credito d’imposta a tutto il territorio per rilanciare gli investimenti e maggiori agevolazioni per chi ristruttura fabbricati agricoli e strumentali. E ancora, la possibilità anche per le imprese in regime speciale Iva di ottenere il rimborso dell’Iva sull’acquisto dei beni strumentali.
Per Vecchioni gli interventi adottati dal Governo vanno nella giusta direzione, ma bisogna fare di più per le imprese e in particolare per quelle agricole. “E’ essenziale – ha detto – puntare sull’ammodernamento e la ristrutturazione delle imprese, anche cogliendo l’occasione della rivisitazione dei programmi di sviluppo rurale, per favorire la produzione e garantire l’occupazione”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli