02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Limiti alla concorrenza per i vini Doc e Docg ... Lettera Antitrust a governo e Parlamento... L’Antitrust accende i riflettori sulsettore del vino. I meccanismi di certificazione dei prodotti Doc e Docg nascondono - a parere dell’Authority guidata da Antonio Catricalà - dei rischi per la concorrenza.
L’Autorità ha inviato in questi giorni una segnalazione inviata ai presidenti del Senato, della Camera, del Consiglio dei Ministri e al ministro dell’Agricoltura, per evidenziare i difetti nella regolamentazione in materia di certificazione delle partite di vino destinate ad ottenere la denominazione di origine controllata e garantita, Doc e Docg. “Restrizioni della concorrenza – si legge nel documento - appaiono derivare da alcune caratteristiche dell’attuale regolamentazione. La riserva normativa prevista a favore delle Camere di Commercio nell’individuazione dei laboratori accreditati per le analisi enologiche, ad esempio, crea una notevole barriera all’ingresso sul mercato delle certificazioni Doc e Docg dei prodotti vinicoli”.
Una presa di posizione forte da parte dell’Authority e che non mancherà di alimentare un serrato confronto - ad alcuni mesi di distanza dalle contestazioni Usa sull’export di Brunello di Montalcino - nel momento in cui si svolge una delle più importanti rassegne continentali sull’enologia, il Vinexpo di Bordeaux al quale partecipano oltre 500 aziende italiane, con il coordinamento dell’Ice. Vinexpo terminerà il 25 giugno.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli