02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Verona in utile da un triennio ... La quota di mercato sale dal 12,5 al 16,6% ... Un calendario più ricco di eventi, una spinta più forte all’internazionalizzazione e investimenti milionari per ampliare la superficie espositiva. Una strategia che guarda decisamente al futuro - tra l’altro, quest’anno la fiera presenterà il business plan per il prossimo triennio - ma che punta a raccogliere i primi frutti già nel 2012, un anno che si annuncia non privo di difficoltà per il sistema fieristico nazionale. “Ma il nostro bilancio previsionale - afferma Ettore Riello, presidente di Veronafiere - basato su una strategia rivelatasi fino a oggi vincente, evidenzia note positive. Ci aspettiamo di attestarci su un fatturato in linea con gli ultimi esercizi, mantenendo costanti Mole utile netto”.
E non è cosa da poco, visto che il 2011 - anno a due volti per l’economia nazionale - si è chiuso per il terzo anno consecutivo inutile. Il giro d’affari è salito a 84 milioni (+1% sul 2009), il Mol ha raggiunto i 12,1 milioni e l’utile si è assestato a 1,6 milioni. Ma soprattutto Veronafiere è stata l’unica, tra i big nazionali, a incrementare la quota di mercato, passata dal 1,5 al 16,6 per cento. “Questo - prosegue Riello - grazie alla capacità di innovare e all’attenta gestione delle risorse, e nonostante il numero inferiore di manifestazioni realizzate, circa o sulle 60 del 2009, per via delle edizioni biennali o triennali”. Eventi che hanno saputo intercettare 1,2 milioni di visitatori (il 13,8% stranieri, con punte del 25% nelle rassegne internazionali) e 14mila espositori (il 20% provenienti dall’estero). “Quest’anno daremo il via alla seconda fase di sviluppo sui mercati esteri - spiega il direttore generale, Giovanni Mantovani - soprattutto su quelli a maggior tasso di crescita. E da 15 anni che organizziamo iniziative all’estero; ma oggi gli andamenti del mercato e lo scenario globale ci inducono a razionalizzare e a radicarci nelle aree geo-economiche più sensibili al made in Italy nei settori agricolo-alimentare e del building”.
Bussola orientata, dunque, su Brasile, Cina e Usa. E sull’India, dove il mercato fieristico cresce del 50% ogni anno e dove la fiera scaligera inizierà a operare attraverso la controllata Veronafiere Lems India Private Limited, organizzando e promuovendo manifestazioni fieristiche, convegni e workshop B2B. Quest’anno l’azione si concentrerà sui prodotti e le tecnologie agricole, l’arredamento, i rivestimenti per l’edilizia e i materiali da costruzione. Il 2012 sarà contraddistinto anche da una ridefinizione della compagine societaria (il Comune ha già venduto circa il 20% delle quote, al Banco Popolare di Vicenza, Cattolica Assicurazioni e alla Cdc di Verona, che sale così al 12,5%) e da investimenti da 10 milioni, rivolti in gran parte a portare a quota i5omila metri quadrati la superficie espositiva, con un nuovo padiglione. E da un calendario ricco di importanti ritorni - oltre a Marmomacc, Fieracavalli e Abitare il tempo 100% Project, la biennale Fieragricola ed Eurocarne, a fine maggio - e nuove scommesse, come Classical Music World e Metef Foundeg, dedicata all’alluminio, metalli tecnologici e macchine per le fonderie. Tutti i fari sono però puntati su Vinitaly, che riserverà alcune sorprese: cambierà giorni (25-28 marzo) e, in parte, pelle: “Con le nuove date - conclude Mantovani - abbiamo voluto accogliere le aspettative degli espositori, così da favorire l’accesso degli operatori professionali, in particolare quelli internazionali dell’hotellerie, ristorazione e catering, che avranno più giorni di rassegna per incontrare le aziende espositrici. Ma manterremo grande attenzione anche nei confronti dei consumatori e degli appassionati, in primis con la novità di OperaWine: un intenso programma di iniziative ed eventi per valorizzare i vini italiani”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli