02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Ferrari, lo spumante da collezione ha 18 anni ... Il governatore del Veneto ... Zaia un anno fa aveva lanciato il guanto di sfida: il Prosecco sbaraglierà presto lo Champagne! I numeri cominciano a dargli ragione, con vendite record del pétillant veneto in Gran Bretagna e sui nuovi mercati, Cina in testa Maiveri concorrenti dei domaine di Reims e dintorni - quelli capaci di competere nelle degustazioni degli esperti sono i grandi spumanti italiani metodo classico, che sia la Franciacorta o il Trentino. E proprio Trento ha appena sbaragliato un luogo comune, dimostrando che anche le bollicine italiane sanno invecchiare bene. Una scommessa vinta grazie alla tenace caparbia della famiglia Lunelli cui fa capo il marchio Ferrari. Già nel 1972, in un’epoca in cui si pensava che spumanti non reggessero lunghi invecchiamenti, con l’etichetta Giulio Ferrari (top di gamma della produzione) i Lunelli avevano avviato un affinamento di otto anni. Oggi sono invece arrivate sul mercato 1.500 preziose bottiglie del Giulio Ferrari Collezione 1995. L’unica bofficinaitalianaconi8 annidi invecchiamento. E uno Chardonnay in purezza, che nasce da un vigneto unico - come i celebrati cm della Champagne - il Maso Panizza, adagiato in alta quota e circondato da boschi. Il Giulio Ferrari Collezione verrà prodotto solo nelle annate eccellenti e darà ai propri acquirenti la chiave d’entrata in club dei “collezionisti” cui saranno riservati eventi ed esperienze speciali.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli