02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Vino, il calo d’offerta non scalda i prezzi ... La flessione produttiva del vino made in Italy non scalda i prezzi. Le quotazioni dei vini italiani per ora non sembrano subire contraccolpi del calo della produzione italiana 2014 che - secondo le stime definitive di Assoenologi - farà segnare un -17% rispetto allo scorso anno. Da Nord a Sud invece il fixing delle Camere di commercio non registra variazioni significative per i prodotti di consumo quotidiano né tantomeno per i vini di maggiore qualità. Così risultano stabili i prezzi dell’Amarone della Valpolicella Docg che nei giorni scorsi a Verona è stato quotato 8,75 euro al litro che diventano 9,25 per la categoria “classico”. In Piemonte, ad Alessandria, sono risultati stabili i prezzi per il barbera Monferrato Doc (quotato 0,80 euro al litro). Meglio è andata per i bianchi come il Piemonte Chardonnay (1,25 euro) o il Gavi Docg (2,30 euro). In Toscana un litro di Chianti Docg è stato quotato 1,62 euro al litro mentre uno di Chianti Classico Docg ha invece raggiunto la soglia dei 2,25 euro. Senza scossoni anche i listini nel Lazio dove un litro di Frascati superiore supera appena la soglia di un euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli