02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Il Chianti esordisce in Messico … Toscana. Tappa strategica per conquistare il SudAmerica per la denominazione più grande della regione... Il Chianti vola in Sud America, il Brunello di Montalcino in Canada, così come il Chianti Classico che però fa tappa anche negli Usa e aggiunge una missione in Russia, Norvegia e Giappone I principali consorzi di promozione del vino toscano si preparano a un 2017 di eventi, tasting, partecipazione a fiere, incoming e campagne social grazie ai contributi Ocm vino, fondi europei e regionali e risorse proprie. La maggior parte degli investimenti, anche quest’anno, è concentrata sui mercati extraeuropei, sia quelli strategici e consolidati come Usa e Canada, che quelli ancora da battere per ritagliarsi quote di mercato come Cina e Russia. Il consorzio del vino Chianti ha deciso di proseguire la promozione in Centro e Sud America, ed è appena partito per un tour di degustazioni - Latam tour 2017 - che fa tappa a Lima e Cusco in Perù; a Medellìn in Colombia; a Cuba, dove il vino toscano partecipa al Festival Habanos (27 febbraio - 3 marzo), la più importante rassegna al mondo per gli operatori di sigari premium, e dove consolida una promozione avviata nel 2012; infine l’esordio in Messico, a Cancun, con un seminario per gli operatori di settore. “Si tratta di tappe strategiche per lo sviluppo della denominazione”, dice Giovanni Busi, presidente del consorzio del Chianti, la denominazione più grande della Toscana con 800mila ettolitri prodotti, un terzo dell’intera regione. Fa squadra con altri prodotti toscani a denominazione, invece, il consorzio del Chianti Classico - Gallo nero, 285mi1a ettolitri venduti nel 2016, che si unisce a prosciutto toscano, pecorino toscano e olio extravergine Dop Chianti Classico in un progetto triennale per il mercato europeo (Gran Bretagna e Germania) e italiano che vale 1 milione di euro, di cui il 70% di fondi europei. “È la prima volta che ci mettiamo insieme - spiega il direttore del consorzio, Giuseppe Libeatore - e credo che la promozione di quattro prodotti di eccellenza della regione, che si integrano bene tra loro, possa essere vincente”. Il Chianti Classico parteciperà anche ai progetti di promozione Ocm in Canada e Stati Uniti, e in Russia, Norvegia e Giappone. Dagli Usa, suo principale mercato estero, è appena tornato il consorzio del Brunello di Montalcino, che oltre a New York, tappa “fissa“ dell’anteprima americana del “Benvenuto Brunello“, ha scelto per il 2017 la città di Houston. Tra pochi giorni il prestigioso vino toscano volerà invece in Canada, altro mercato strategico, nelle città di Montréal e Calgary con appuntamenti di formazione e tasting dedicati agli operatori del settore, ma anche degustazioni per appassionati. A fine anno, fanno sapere dal consorzio, è previsto un viaggio nel sud - est asiatico, in Cina e a Hong Kong, e in Giappone dove, oltre alla formazione rivolta agli operatori, sarà dedicato spazio al racconto del territorio di Montalcino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli