02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Reputazione: Ferrero leader mondiale nel food … Marchi. Posizione migliorata sul 2016... Sono quattro le aziende italiane che conquistano una posizione tra le prime cinquanta al mondo per reputazione. Lo rivela l’ultima classifica stilata dal Reputation Institute, leader nella misurazione e gestione della reputazione aziendale in tutto il mondo. La Ferrero di Alba resta prima tra le società italiane e prima nel settore del Food, seguita poi dalla Barilla, dalla Giorgio Armani e da Pirelli mentre Fca entra tra i primi cento in posizione numero 98. Con un punteggio pari a 75.45, Ferrero si colloca alla posizione numero 17 della classifica mondiale, prima azienda nel settore del Food, in miglioramento di una posizione rispetto all’anno scorso. Nella classifica contenuta nel Global RepTrak® il Made in Italy nel comparto agroalimentare si conferma ai vertici della fiducia dei consumatori tanto che la seconda azienda italiana, la Barilla, si posiziona al 23esimo posto e per trovare un’altra società del comparto tra le prime cinquanta al mondo bisogna arrivare alla posizione numero 38 con la Danone. Nella prima parte della classificale imprese del Made in Italy presenti hanno migliorato le loro performance rispetto all’anno precedente: la Giorgio Armani si colloca alla posizione numero 28, in miglioramento di quattro posizioni rispetto all’anno scorso, così anche Pirelli, che sale dalla quarantesima alla 32esima posizione. “Siamo orgogliosi della fiducia che i consumatori di tutto il mondo ci hanno confermato anche quest’anno - ha commentato il ceo del Gruppo Ferrero Giovanni Ferrero - posizionandoci in termini di reputazione al primo posto assoluto nel mondo come azienda alimentare oltre che come azienda italiana. È la conferma che “la qualità prima di tutto” è la vera chiave del successo”. Nel corso del 2016 l’azienda nata ad Alba, in Piemonte, ha festeggiato i suoi settant’anni di storia aprendo le porte del suo principale stabilimento italiano a visitatori e stakeholder e ha chiuso l’anno con l’acquisizione dell’azienda belga produttrice di biscotte Delacre. Si è trattato della terza acquisizione nell’arco di un anno e mezzo per il gigante di Alba, dopo la Oltan, l’azienda turca leader per la produzione di nocciole e l’inglese Thorntons (cioccolato). In termini di tendenze, sottolinea il gruppo di lavoro del Reputation Institute, il 2017 ha visto la crescita dei brand legati al lusso come Rolex, che si conferma al primo posto, e Rolls - Royce, mentre i prodotti di consumo hanno occupato sette delle prime dieci posizioni. Al secondo posto si piazza Lego Group, salito dalla sesta posizione, seguito da Walt Disney Company. In calo la reputazione di Google che scende dal terzo al quinto posto.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli