02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi' Di Repubblica

Il cestino dei giochi - Così inventò il “vino da meditazione” ... Dei suoi meriti enologici so dire poco: anzi, quel motto che tutti conoscono, grazie alla sua attività semisecolare senza la quale sarebbe difficile immaginare l’attuale affermazione della cultura dei vini (e dei cibi) in Italia. Ma l’anarchico Luigi Veronelli aveva anche un rapporto peculiare con la lingua: “invento neologismi, quasi sempre, sui ricordi del mio dialetto: abaderabadà, per qualcosa che aveva valore e non lo ha più (gli abaderabadà, dicevano i milanesi, per gli abati privati delle Abbazie dal regno Italico) ...”. Come il suo amico Brera nello sport, Veronelli inventò un lessico per un settore che ne sera carente: nacquero così il “matrimonio d’amore”, il “vino da meditazione”, i “rossi dialettici”. Ogni pioniere è anche inventore di parole.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli