02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

Sull’etichetta c’è scritto Krug, ma è vino. Austriaco ... Lontano da Champagne, trenta ettari di vigna per una vasta gamma di rossi, bianchi e dolci molto longevi... Forse i fratelli Krug e i loro numerosi adepti non lo sanno, ma ci sono altri Krug sulle etichette. Non in Champagne ma in Austria, a Gumpoldskirchen, nella zona delle terme, una ventina di chilometri a sud di Vienna. I Krug fanno vino dal 1750 e sono noti anche per il loro locale di cucina tradizionale. Dai 30 ettari di vigna la famiglia Krug ottiene una vasta gamma di vini (rossi, bianchi e dolci). Noi abbiamo assaggiato un curioso (e assai piacevole) Zierfandler.
Vitigno semisconosciuto, originario (dicono) del lago di Como, arrivato qui nel 1800, viene vinificato sia secco che dolce. Grappolo grande e compatto. in piena maturazione gli acini si arrossano come quelli del Pinot grigio, ecco perché viene anche chiamato Spatrot. Una varietà coltivata solo in questo territorio. Ettari vitati: circa cento. Tra le caratteristiche del vino la longevità, data dalla buona acidità. Si produce solo in condizioni ottimali, non tutti gli anni. Il nostro bicchiere era della vendemmia 2001. Si tratta di una selezione (Beerenauslese). Bella tonalità di paglierino brillante, bouquet intenso e delicato insieme, fiorito, fruttato, agrumato. A Parma all’enoteca Cavalli, a Soragna (Parma) alla Stella d’oro sui 25 euro.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli