02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi' Di Repubblica

Tra spumanti e passiti, trionfa la timida Nosiola di Arco ... Un’azienda, che produce vino e olio di qualità, sorprende con un bianco che completa la gamma dei trentini... L’Alto Garda, un angolo di Trentino quasi mare (il lago) e quasi montagna (il gruppo del Brenta così vicino, il Baldo). Ecco un luogo dal clima felice, habitat naturale per piante mediterranee: limoni, viti, olivi. Da secoli. Ad Arco l’azienda Madonna delle Vittorie è la griffe, sia del vino che dell’olio. Olio “secondo Veronelli”, cioè da olive monocultivar, spremute il giorno stesso della raccolta e, per l’etichetta top, anche denocciolate. Fondata negli anni 50 da Iginio Mandelli, cresciuta con il lavoro dei figli, di recente l’azienda è passata alle famiglie Bonora e Morandi, che promettono di seguire la stessa strada di qualità. E la continuità è assicurata da Massimo Azzolini, enologo del prima e del dopo. Completa la gamma dei vini trentini, dallo spumante al passito. Tra i bianchi, perché non assaggiare l’autoctona, timida Nosiola? Conquista con la sua limpidezza dei profumi e del sapore, schietto e pulito, asciutto ed equilibrato, in Trentino, a Riva da Morghen, ad Arco all’enoteca Achileja sugli 8 euro.

NOSIOLA 2008

Madonna delle Vittorie

Arco (Trento)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli