02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

La bottiglia Un’energico Chardonnay che ha i profumi e la grazia dell’aperitivo ... Amineh Pakravan, nata in Iran, laureata in Storia in Francia, è in
Italia dal 1966. Era uno degli “angeli del fango” accorsi per
aiutare Firenze dopo l’alluvione. Un altro era Enzo Papi, che
diventerà suo marito. Il suo primo libro, un successo (il libraio
di Amsterdam) Amineh lo scrisse in italiano. L’aveva imparato
leggendo con Enzo La divina commedia, ora lo parla con accento
toscano. Nel’73 a Riparbella hanno comprato casa (allora, senza
luce né acqua) e un poderino, piantato a Sangiovese piccolo. Poi
gli ettari sono arrivati a 15 aprendosi alle varietà internazionali.
A trasformarle in vini molto apprezzati la brava enologa Graziana
Grassini. Le etichette rosse: Cancellaia (i due Cabernet), Campo
del Pari (Merlot predominante), Beccaccíaia (solo Merlot),
Gabbriccio (Sangiovese). Tre i bianchi: Valdimare, sorprendente
Riesling renano in alta Maremma, Malvasia toscana e questo
Chardonnay Serra de Cocci. Fermentato ed affinato in legno,
è un bicchiere che ha i profumi e la grazia dell’aperitivo, uniti
a struttura energica, complessità, ricchezza di sfumature che
accompagnano tutto il pasto. A Terricciola (Pisa) da I locandieri,
a Livorno da Cantinetta L’Origine sui 12 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli