02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

LA bottiglia ... Valentino Butussi, il nome ancora campeggia In etichetta,
fondò l’azienda nel 1910.
A seguire, il figlio Angelo e i suoi
quattro figli, tutti con un compito.
Filippo, studi in agraria ed enologia,
è responsabile della cantina. Tobia
è lo specialista delle vigne. Mattia si
occupa di commerciale e marketing.
Erika è all’amministrazione.
Quanto ai genitori, papà Angelo
è un jolly prezioso mentre a mamma
Pienna è affidata l’accoglienza nel
confortevole agriturismo di famiglia
(sei stanze) che sorge sulle rive
del torrente Judrio. Siamo nella Dcc
Colli Orientali del Friuli, 18 gli ettari
vitati. Raccomandabili tutti i bianchi,
dell’ultima vendemmia, il Sauvignon
in particolare. In produzione Friulano,
Ribolla gialla, Pinot grigio, Chardonnay, Verduzzo, Picolit. I rossi: i due
Cabernet, Merlot, Refosco e Pignolo
(ottimo, ma di tiratura limitata).
Tutti monovarietali con due soli
blend: Bianco e Rosso di Corte. Si tende a vedere il Friuli come terra di bianchi, ma anche i rossi, trattati come si deve, con un giusto affinamento, danno soddisfazione. Questo Cabernet Sauvignon matura un anno in botti da 300 a 700 litri e almeno un altro in bottiglia. Bel rubino vivo, bouquet tipico (frutti rossi, spezie, radici, sottobosco) al palato è caldo, pieno, elegante. A Udine e Trieste da Masè, a Milano all’enoteca Viola sui 16 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli