02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdì Di Repubblica

La bottiglia … Piccola e virtuosa questa azienda agricola nata negli anni 90 per mano di Marco Biancardi. Abitava a Bordighera, ma a Perinaldo c’era una vecchia casa di famiglia che ha cominciato a recuperare, sistemando ulivi e piante aromatiche su terreni trascurati da decenni. Timo, lavanda, rosmarino venivano trasformati in olii essenziali. Nel 2005, mettendo insieme microscopici pezzi di terra, si dedica al trapianto della vigna, circa un ettaro. Dal 2009 gestisce, in comune di San Biagio della Cima. una vigna storica, 90 anni d’età, con viti che definisce “sculture viventi”. È un lavoro duro, muretti a secco da riparare, meccanizzazione impossibile sugli stretti terrazzamenti. La cura della terra si ispira ai princìpi steineriani. E proprio a un corso sulla biodinamica, in Alta Langa, che Marco conosce Francesca e la sposa. Anche lei faceva vino (Barbera). Oggi l’azienda produce olio da olive taggiasche, carciofi, miele e due etichette di Rossese perché due sono le vigne. Quello che presentiamo nasce ad Alpicella, 450 metri sul mare. Purezza in campagna, purezza in cantina, nel senso di assoluta pulizia. Bouquet fruttato con refoli d’erbe aromatiche e spezie, sorso schietto, saporito, fine, persistente. Nel nome c’è tutto: Rossese, Marino. Rosmarino. A Sanremo (Imperia) da Sciole, a Milano da Vinoir sui 17/19 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli