02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L'espresso

I vitigni che a Bolgheri ... Dopo i Vip del mondo della spettacolo come il cantante Sting che nel cuore del Chianti, tra Figline Valdarno e Greve, si è messo a produrre vino, anche alcune importanti multinazionali vinicole hanno deciso di fare shopping di vigneti a Bolgheri, il regno del Sassicaia. Qui la Robert Mondavi, origini marchigiane, divenuta uno dei colossi della produzione vinicola americana, ha deciso di acquistare, in compartecipazione con l’azienda fiorentina dei nobili Frescobaldi, la tenuta dell’Ornellaia, dove si produce, oltre al vino omonimo, anche il Masseto e il Serre Nuove. Pure l’americana Delia Viader è sbarcata a Bolgheri dove, insieme al piemontese Gagliardo, ha acquistato terreni per piantare vitigni nella segreta speranza di riuscire a produrre un vino all’altezza del Sassicaia. Ma la caccia straniera ai vini toscani non si ferma qui: la J&H Mariani ha puntato su Montalcino e sul suo Brunello e i francesi della Barons de Rothschild Château Lafite sulla Maremma (in compagnia di Paolo Panerai, editore ma anche produttore vinicolo).

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli