02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L'espresso

Non solo birra ... La cittadina di Bernkastel-Kues, gioiellino di 6 mila abitanti nella Renania-Palatinato, è famosa per due motivi. Il primo è che, nel 1401, vi nacque la mente più potente del Medioevo, Nikolaus von Kues, il Cusano appunto. L’altro, più profano, è che su quelle colline oltre 100 viticoltori spremono il 65 per cento della produzione della Mosella. Che insieme alla zona del Rheingau è cuore pulsante del vino, anzi del Wein, made in Germany.
Ogni anno nelle botti della Mosella del Reno la vendemmia produce sui 10 milioni ettolitri, e sul mercato mondiale i sapori del Riesling, Silvaner Burgunder di Germania tirano sempre di più. Nel 2006 l’esportazione di vini tedeschi è salita al record 300 milioni di litri (più per cento rispetto al 2005). Sia agli americani che ai giapponesi l’aroma acidognolo-dolciastro del Riesling piace: l’export di bottiglie tedesche negli Usa è salito del 25 per cento. Gli inglesi ne hanno importati 2,3 milioni di litri, il 46 per cento in più del 2005. “Il Riesling è tornato nel quartetto dei migliori vini”, dice Steffen Christmann, dell’Associazione vini di qualità.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli