02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L'espresso

Una bottiglia di saggezza … La vicenda di un minorenne che è morto per una miscuglio di alcol e anfetamine durante la notte di Halloween è di quelle che non consentono di voltare pagina con indifferenza. La cronaca in questo caso sembra in risonanza con una notizia scientifica che arriva da The Lancet”: il britannico David Nutt, dell’Independent Scientific Committe on Drugs, sostiene che l’alcol è la droga più dannosa che ci sia, molto più di cocaina, cannabis, ecstasy e quant’altro. Se la
pericolosità di una sostanza psicoattiva viene valutata per il danno che produce alla società, i conti tornano, conferma Emanuele Scafato dell’Istituto superiore di sanità: solo in Italia l’abuso di vino, birra e superalcolici produce quasi 25 mila morti l’anno, mentre le droghe illegali ne causano solo alcune centinaia. Probabilmente tra le vittime stimate dall’Osservatorio nazionale alcol, quelle provocate direttamente da una intossicazione acuta, come nel caso del ragazzo di Milano sono, per fortuna, molto rare. A parziale rassicurazione dei genitori di adolescenti. Anche perché, a chiudere il cerchio, arriva un libro, “Alcol e generazioni”, della sociologa della salute di Torino Franca Beccaria: uno studio comparativo sulle abitudini di consumo d’alcol in Italia e in Finlandia, seguite attraverso quattro generazioni successive, dagli anni Sessanta a oggi. Risulta che nel nostro paese il consumo orientato alla intossicazione, la sbornia, è ancora una eccezione anche nei più giovani. Il vino per gli italiani è oggi un bene voluttuario e spesso di lusso, sempre più ricercato per il piacere che produce, resta vero che a bere si impara di solito a tavola, coi genitori e nelle feste di famiglia. Ma per lo più rimane poi una abitudine sociale, il cui scopo ultimo non è l’ubriacatura fine a se stessa.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli