02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L'espresso

I paesaggi del vino verso l’Unesco ... Il grande manto verde dei vigneti che ricoprono le colline fra le province di Asti, Alessandria e Cuneo è candidato a entrare nel patrimonio mondiale dell’umanità Unesco. Per l’iscrizione, però, bisognerà attendere la votazione del comitato intergovernativo. La selezione dei paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato è avvenuta secondo regole molto rigide, in base a unicità ed eccezionalità dei luoghi: un fazzoletto di terra che abbraccia 74 comuni, tra filari aggrappati alla terra da cui nascono vini come Barolo, Barbaresco, Moscato, Arneis, Dolcetto, Barbera. Ma il Piemonte è anche terra d’acqua, che sgorga in aree di pregio ambientale come l’Alta Vai dl Stura, nel cuneese. Si esplora a piedi, in inverno anche con le racchette da neve, partendo dalle Terme di Vinadio, centro termale di alta montagna con grotte naturali e piscine all’aperto che si proiettano nel verde. La passeggiata più suggestiva, tra boschi di pini e abeti, è quella che porta fino alla cascata dell’acqua Sant’Anna, ben nota fin dall’antichità per i racconti dei devoti che salivano in cima al santuario, tuttora meta di pellegrinaggio.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli