02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Maggio Divino innaffia i pianoforti… un Sassicaia del 2002 (e che bottiglia: una “imperiale” da 5 litri con una degna corte di splendidi rossi da far suonare otto pianisti. E il contesto poi: l’asta di sabato 13 alla Gipsoteca dell’Istituto Statale d’Arte, a Porta Romana, e già di per sé l’ambiente sarebbe uno spettacolo, è nel programma di “Alle Corti del Vino”, la passerella dei grandi vini che i principi Corsini ospitano nella fattoria rinascimentale di San Casciano Val di Pesa, sabato e domenica. Ma il di più è un battitore d’eccezione come Philippe Daverio, critico d’arte, eloquio irresistibile, cultura profonda. E il di più ancora è il parterre de roi che fa vivere l’asta: non solo le grandi griffe che hanno offerto bottiglie da sogno, ma anche i partecipanti, come il maestro Zubin Metha in prima fila. Tutto questo è Maggio DiVino, ovvero come aiutare gli eventi del Maggio Musicale Fiorentino con un evento che è mondano ma anche in quale modo culturale, perché della Toscana il vino è anche cultura, oltre che uno dei più grandi piaceri. Della Toscana e non solo: le bottiglie arrivano anche da altre regioni, tra le “imperdibili” c’è il Franciacorta Bellavista Gran Cuvèe Sigillo Teatro alla Scala che Vittorio Moretti volle per celebrare la riapertura della Scala nel 2004; o il Contemporare 2003 di Caprai, dall’Umbria, con il rivoluzionario tappo dotato di microchip. E tutto per sostenere la musica. Quest’anno tocca alla Maratona Pianistica, in programma domani al Teatro Goldoni a partire dalle 17: a suonare sono otto giovani ma già celebri allievi dell’Accademia Internazionale Incontri con il Maestro di Imola. In programma pagine di Schumann, Mozart e Shostakovich, i musicisti che si celebrano quest’anno. Tra gli otto, una giuria sceglierà il migliore. Che l’anno prossimo terrà un concerto: e il cachet profumerà di vino.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli