02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Caro onorevole Valducci ... La lettera di...Pandolfi... Questo giornale è da sempre in prima linea nella lotta per la sicurezza stradale e quindi i segnali forti ci piacciono, sempre. Non siamo fatalisti: si può (e si deve) fare qualcosa per ridurre la mortalità. Le confessiamo però che la vostra proposta di legge bipartisan ci lascia assai perplessi. Siamo proprio sicuri che sia giusto togliere la patente a chi guida dopo aver bevuto un bicchiere di vino? Le pongo tre quesiti, paradossali ma non troppo. Non è più pericoloso l’automobilista che si mette in viaggio dopo aver mangiato un piatto di tagliatelle, due bistecche, patatine fritte e dessert? O chi guida con qualche linea di febbre? O chi butta l’occhio al lato della strada e, a seconda dei gusti, ammira i cartelli pubblicitari che mostrano un’avvenente Belen o un Beckham in mutande? E tenga conto che non abbiamo infierito, presidente, con i telefoni cellulari e i relativi messaggini via sms. C’è molto altro da fare, caro onorevole Valducci, altro che lo slogan: “o guidi o bevi”. Siamo più concreti. Servono, ad esempio: 1) ancora più controlli con etilometri e narcotest, anche mirati; 2) una maggiore gradualità della pena: non esageriamo con chi sfora di poco lo 0,5 ma usiamo il pugno di ferro per chi guida davvero ubriaco. Tanto per dirne una: perché la revoca della patente, a vita, continua ad essere un tabù? 3) la certezza della pena, che oggi non c’è; 4) la creazione di una tipologia di reato ad hoc per chi si mette al volante ubriaco o drogato marcio e uccide qualcuno. In altri Paesi esistono norme del genere, in Italia no. Si va avanti (tranne qualche magistrato coraggioso) con la ridicola accusa di omicidio colposo. E’ poco: lo diciamo sempre tutti, ma non fa mai niente nessuno.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019