02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Grandi bottiglie a piccoli prezzi ... Il vino a colori nella cantina “di coppia” ... Ci sono cantine al maschile, al femminile e cantine ‘di coppia’ dove entrambi i partner contribuiscono, ognuno con i propri talenti, al successo dell’intrapresa. E’ il caso dei I Balzini, maison nata fine anni ‘70 dalla volontà di Vincenzo D’Isanto e arricchita dai primi anni Duemila dall’apporto creativo della moglie Antonella che la passione enoica ha distolto dalla professione. La fattoria si trova nel cuore della Toscana centrale, ai confini tra Firenze e Siena. La proprietà si estende per oltre 13 ettari e prende nome dalle piccole terrazze (le “piccole balze”) sulle quali sono stati impiantati i vigneti. La fattoria negli anni si è sempre più orientata verso il bio: chimica ridotta al minimo, solo concimazioni organiche, trattamenti solo con rame e zolfo, lavorazioni meccaniche minime. Antonella ama i colori e le linee aziendali riflettono un arcobaleno cromatico che parte dalle bottiglie più importanti (Black Label e White Label) per passare al Green e infine al Pink, il nuovissimo vino rosato. La coppia D’Isanto, oltre alla passione per i colori, ama lo stile Supertuscan. Tutti i vini sono blend tra sangiovese, cabernet sauvignon e merlot, alla caccia di uno stile francese in salsa toscana. La produzione è di nicchia ma recentemente è nata una bottiglia pensata per la tavola quotidiana. E’ il Red Label 2009, uvaggio di merlot, cabernet e sangiovese, vinificato in acciaio e affinato brevemente in barriques usate. Naso non troppo pronunciato, ma in bocca rivela buona struttura, grande freschezza e il finale lievemente amarognolo del cabernet. In enoteca circa 11 euro.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli