02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Anteprima a Montepulciano ... Nobile a cinque stelle. Il vino conquista i mercati ... Sarà Un annata a cinque stelle per il Nobile 2012. È il giudizio della commissione tecnica incaricata dal Consorzio del Vino Nobile di valutare la vendemmia appena trascorsa e che per l’occasione è stata presieduta dall’enologo Riccardo Cotarella. “Il vino è come un tavolo, senza gambe non può stare in piedi - ha detto Cotarella - e in annate così incerte dal punto di vista climatico è l’intervento dell’uomo che fa la differenza. Mi sento di dire che a Montepulciano questo succede ormai costantemente”. Sono le parole echeggiate nella sala degustazione, gremita da oltre 150 giornalisti specializzati di tutto il mondo, arrivati a Montepulciano per la giornata conclusiva dell’Anteprima del Vino Nobile.
“Questo giudizio di massima qualità mi fa particolarmente piacere - ha detto il presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Federico Carletti - perché in sei anni del mio mandato siamo riusciti come Consorzio a far passare un messaggio di continuità qualitativa. Certificata non solo dalle stelle alle annate, ma anche dai dati di mercato che ormai da qualche anno ci vede senza giacenze nelle nostre cantine, dato questo che in un periodo così particolare a livello economico dimostra quanto il nostro sistema continui a funzionare”. La qualità dei vini di Montepulciano è sempre più apprezzata all’estero, mercato che ha assorbito il 68% (7 punti in più) di prodotto mentre il restante 32% è stato commercializzato in Italia. Per il mercato nazionale le destinazioni di Nobile vedono in testa la Toscana con il 44,1%, seguita dal resto del centro Italia (il 23,5%). Se il primo paese per l’export resta la Germania (44 per cento), significativo è il costante incremento del mercato statunitense che nel 2012 ha assorbito il 17% delle vendite.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli