02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

La Maremma si mette in vetrina Cibo e vino per conquistare il mondo ... Il meglio dell’enogastronomia in 120 stand nel centro di Grosseto ... Grosseto e la Maremma si mettono in mostra. Indossano il vestito buono e svelano al mondo le loro ricchezze. Che si fonderanno in un circuito del gusto, tra eccellenze enogastronomiche locali, “innaffiate” da arte e storia della cultura cittadina. Tutto questo è Maremma Winefood Shire, la tre giorni (dal 17 al 19 maggio) messa in piedi dalla Camera di Commercio di Grosseto in collaborazione con Provincia e Comune. Per la prima volta fuori dai classici schemi. Vetrina doveva essere e vetrina sarà. Ecco perché i 120 espositori tra wine, food e artigianato artistico, Otto tra associazioni e consorzi di valorizzazione delle produzioni, oltre 50 buyers provenienti da 14 Stati di tutto il mondo, tra cui Emirati Arabi, Usa, Germania, Inghilterra e Taiwan saranno Ospitati in una cornice straordinaria e quanto mai suggestiva: il centro storico del capoluogo maremmano. Profumi e sapori saranno i protagonisti quindi della raffinata kermesse, che esce per la prima volta dai centri fieristici internazionali per “invadere” con stand ed iniziative di grande livello vie e piazze, assicurando un’atmosfera coinvolgente ed unica. Il calendario è ricchissimo di appuntamenti tra convivialità, cultura del gusto e valore del cibo. Parteciperanno con i loro prodotti di qualità, dal vino ai salumi ai formaggi, le maggiori e più prestigiose aziende agricole della provincia, mentre chef, esperti enogastronomici, enologi, operatori del settore accompagneranno buyers, ospiti e cittadini nel viaggio alla scoperta dei sapori di questa terra meravigliosa. Al taglio del nastro ci sarà, oltre Giovanili Lamioni, presidente della Camera di commercio e le istituzioni cittadine, anche Paolo Massobrio, l’esperto di enogastronomia che inaugurerà il Maremma Food e Wine Shire con un talk show da non perdere. “È una scelta ambiziosa quella che abbiamo fatto - ha detto Giovanni Lamioni, presidente della camera di Commercio alla presentazione dell’evento al Cassero Senese - che ci dà la possibilità di promuovere tutto il territorio. Questa terra inizia ad avere appeal e per vendere il nostro prodotto dobbiamo farlo bene”. Coraggio, quindi. Quello che chiede una terra che ancora deve uscire dal guscio. Fatto di eccellenze, di buona tavola, di arte e di cultura. Che il Maremma Wine e Food Shire cercherà di svelare a chi ancora non lo sa.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli