02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione

Tanti giovani in coda per fare il sommelier ... Il mondo del vino sta offrendo tanti e nuovi posti di lavoro. "La viticoltura - dice il presidente dell'Enoteca italiana di Siena, Flavio Tattarini - è il comparto più dinamico dell'agricoltura e attira in modo crescente i giovani e fra questi moltissime sono donne. Questo è particolarmente evidente nelle regioni dell'Italia centrale". La riprova viene in questi giorni da Firenze dove il primo corso di sommelier, organizzato dall'Ais, è stato preso d'assalto dalle iscrizioni , tanto che in molti sono rimasti esclusi. "Abbiamo avuto tantissime richieste, dice il delegato regionale dell'Ais Saverio Carmagnini, quest'anno abbiamo dovuto programmare ben tre sezioni di 90 allievi ciascuna, in tutto 270 partecipanti. Ma 150 sono rimasti fuori e dovranno aspettare un anno. E' stato un crescendo, dieci anni fa avevamo il 50 per cento in meno degli iscritti". L'Ais conta in Toscana 2200 soci che pagano 130.000 lire l'anno e ha 13 delegazioni in tutti i capoluoghi di provincia ... Facciamo un identikit del futuro sommelier: il 58% è costituito da giovani dai 20 ai 35 anni, il 30% da donne, il resto da appassionati in genere. E gli sbocchi di lavoro? "Il sommelier professionista, dice Carmagnini, è un degustatore ufficiale, quindi molto richiesto in ristoranti, enoteche, winebar oggi tanto di moda. Presto si spera soprattutto nel mondo della scuola, perché non inserirli al quarto e quinto anno della nostre scuole alberghiere, che come il vino stanno attraversando un momento davvero felice. Quindi per chi finisce il ciclo problemi proprio non ce ne dovrebbero essere".

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli