02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione

Guidalberto: è nato il "Fratello" del Sassicaia ... Intenso, elegante, equilibrato con aromi vegetali dovuti alla composizione e al vitigno giovane. Debutta alla grande al trentaseiesimo Vinitaly il Guidalberto della Tenuta San Guido del marchese Nicolò Incisa della Rocchetta. Il nuovo vino fratello del più famoso Sassicaia è stato presentato in anteprima insieme
ad una serie di novità durante una degustazione guidata organizzata dalla Strada del Vino Costa degli Etruschi. Oltre a Guidalberto, che prende il nome dal conte Guidalberto della Gherardesca che nel secolo scorso piantò i primi cipressi del viale di Carducci, sono stati presentati altri dodici vini delle zone doc della costa, Bolgheri, Montescudaio, Val di Cornia ed Elba. Tanti vini che dimostrano la vivacità creativa e produttiva della nostra zona: oltre al Guidalberto ci sono state molte novità interessanti come il Levia Gravia della tenuta Caccia al Piano 1868 di Bolgheri, il Guado de' Gemoli dell'azienda agricola Chiappini di Bolgheri, il Tassinaia della Tenuta il Terriccio, il Federico Primo dell'azienda Gualdo del re di Suvereto e il Barbicone doc Val di Cornia dell'azienda Russo. La degustazione — alla quale hanno partecipato una quarantina di esperti tra giornalisti della stampa specializzata, enologi, operatori sommelier e gli stessi produttori — è stata guidata dal giornalista del Gambero Rosso Ernesto Gentili, mentre l'organizzazione generale è stata curata da Paolo Valdastri per il consorzio Strade del Vino. Il Guidalberto era chiaramente il vino più atteso e non ha tradito le aspettative. La produzione per l'annata 2000 è di 50 mila bottiglie. «Contiamo di arrivare a 200 mila bottiglie — spiega il responsabile della Tenuta San Guido Sebastiano Rosa — si tratta di un vino tutto nuovo che ha caratteristiche diverse dal Sassicaia». Ed in effetti con il 40 per cento di merlot, il 40 per cento di cabernet e il 20 per cento di di Sangiovese si discosta dal gusto potente e ben strutturato del Sassicaia per assecondare una degustazione più facile come del resto più facile è anche il prezzo: 15 euro e 50 che diventano circa 20 in enoteca. Se i nuovi vini hanno registrato un grande successo, le produzioni già affermate hanno ottenuto il consueto apprezzamento in questi primi giorni del Vinitaly.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli