02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione

Una reggia per la Toscana ... Alla Venaria di Torino tutta l’eccellenza della nostra cucina... Farro di Garfagnana con il gambero avvolto nel lardo e crespelle alla fiorentina, peposo all’imprunetina e sformatino di “formentone” alla boscaiola, zuccotto e altre delizie, biscotti di Prato o brigidini, panforte o gelato fatto piùo meno come poteva pensarlo il Buontalenti. Menu da re - con un “red carpet” di antipastini sfiziosissimi, tra salumi, bruschette, crostini tipici, formaggi, fritto di fiori di zucca e coccoli, foglie di salvia e pesca di paranza... - per una Cena Regale. Tocca alla Toscana, questo fine settimana, occupare la scena delle Cene Regali a Venaria, Torino, la Versailles d’Italia:
“Certi angoli, quel bellissimo giardino, i saloni regali, tutto mi riporta alla mente il mio amatissimo palazzo di Versailles”, sorride lusingata Annie Féolde, timoniera tri-stellata della cucina all’Enoteca Pinchiorri di Firenze, tempio dell’alta cucina toscana. È stata scelta, madame Annie, insieme ai suoi chef Italo Bassi e Riccardo Monco, e al responsabile di cantina Ivano Bozo; insieme a Giuliano Pacini, patron dell’antichissima Buca di Sant’Antonio di Lucca, e insieme, infine, all’azienda fiorentina di banqueting e ricevimenti Lo Scalco (Sandro Baldi responsabile, Simone Favillini chef per preparare la Cena Regale allestita da Fipe Confcommercio - con Toscana Promozione e Unioncamere - nei saloni della Reggia, domani sera: 550 posti, tavoli tondi vestiti di lino bianco, candelabri, ambiente raffinatissimo, vini dei più antichi blasoni del Vigneto Toscana, ovviamente Antinori, Frescobaldi e Ricasoli...

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli