02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

Pesenti brinda coni vini della Botter … Clessidra e Italmobiliare riaprono il valzer delle acquisizioni con un’eccellenza dell’agroalimentare tricolore, che nei tempi della pandemia ha registrato una crescita dei ricavi de113%. È la Botter di Fossalta di Piave in provincia di Venezia, un’azienda fondata nel 1928 dall’omonima famiglia, che imbottiglia, distribuisce e rivende a marchio proprio Prosecco, Pinot e Merlot. L’operazione, che ha un valore di circa 330 milioni, attingerà a una bella leva perché la società genera importanti flussi di cassa. Il gruppo che si trova alla terza generazione, due anni fa aveva ceduto il 22,5% al fondo Idea taste of Italy, della Dea Capital delle famiglie Boroli - Drago, e ora starebbe trattando la cessione della quota di maggioranza. Come spesso avviene quando le generazioni si allungano e il numero degli eredi aumenta, è dura trovare un’unanimità di vedute, e così la maggioranza dei Botter avrebbe deciso di passare la mano a Clessidra (attraverso il fondo III) e a Italmobiliare (che controlla la sgr e investirà in minoranza). Prosit alla holding guidata Carlo Pesenti, che nel settore si è già distinta con il rilancio del caffè Borbone.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli