02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

Mense, cucine da incubo tra topi e panini con insetti una su tre è fuorilegge … Un topo nella mensa di una scuola dell’Eur, a Roma. È quel roditore il simbolo del lavoro dei Nas di questi primi mesi di anno scolastico. E persino panini con gli insetti. La ministra Grillo ha parlato di “film dell’orrore”. I carabinieri hanno controllato in tutta Italia lo stato igienico sanitario e la regolarità del lavoro nei centri cottura e nei magazzini dove viene preparato il cibo per gli alunni. La ministra alla Salute Giulia Grillo sintetizza con un televisivo “cucine da incubo” i risultati del lavoro svolto fino ad ora, come ogni anno, dai carabinieri. Su 224 mense ispezionate, in circa un terzo sono state trovate irregolarità, dai cibi scaduti ai capitolati di appalto non rispettati, dalla errata preparazione degli alimenti alle condizioni strutturali fino limiti della presenza parassiti e appunto del topo dell’Eur. Alla fine le chiusure sono state sette: tre a Roma, una a Pescara, una a Lecce, una in provincia di Livorno e una in provincia di Pisa. Le ultime due sono state sospensioni rapidissime, in particolare quella di Castagneto Carducci (Li). Erano stati trovati due escrementi di topo e dopo la disinfestazione il servizio è ripreso. I Nas hanno fatto sanzioni pecuniarie per oltre 576mila euro e sequestrato oltre 2 tonnellate di alimenti. “Un film dell’orrore”, sintetizza Grillo. “Sono state 81 le irregolarità trovate nelle 224 mense ispezionate. Sono state contestate 14 violazioni penali, 95 infrazioni amministrative alle normative nazionali e comunitarie con il deferimento di 15 persone all’autorità giudiziaria e 67 alle autorità amministrative”. I carabinieri inoltre hanno sequestrato circa 2 tonnellate di derrate alimentari “poiché prive di indicazioni di tracciabilità e provenienza dei prodotti, detenute in ambienti e condizioni inadeguati nonché scadute di validità”. La maggior parte delle violazioni, ha spiegato Adelmo Lusi, il generale che comanda i Nas, sono di tipo amministrativo come la mancata applicazione dei sistemi di autocontrollo e prevenzione del rischio, carenze igieniche e strutturali delle aree adibite alla lavorazione, irregolarità sull’etichettatura e sulla tracciabilità degli alimenti. I reati contestati vanno dalla frode alla detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su