02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica / Affari&finanza

Marchi di origine e certificazione di qualità convincono i consumatori ... La certificazione di qualità può influenzare in modo significativo l’atto di acquisto di un bene o di un servizio, perché, per chi la conosce, è una componente fondamentale del valore “qualità” che incide sulle scelte di consumo quotidiano.

È quanto emerge da un’indagine commissionata da Sincert presso un panel di consumatori, per valutare la percezione del valore della qualità. Si è così voluto misurare l’impatto delle varie certificazioni sulla scelta di acquisto di un prodotto o di fruizione di un servizio. Si sono analizzate come variabili la frequenza di acquisto; la conoscenza dei marchi di origine (Doc, Dop, Docg e Igp) e della marcatura obbligatoria Ce; la notorietà delle principali certificazioni di sistemi digestione (Iso 9001 e Iso 14001); gli elementi di influenza sull’atto di acquisto e il plus valore attribuito a un prodotto o a un servizio.
In particolare, il 67% del campione che ha familiarità con la sigla Doc e il 41% che riconosce la sigla Dop dimostra di fidarsi dei prodotti a denominazione di origine, che vengono preferiti a un prodotto “di marca” o a uno meno costoso. Ancor più interessante la percezione nei confronti di un’impresa - produttrice di beni o fornitrice di servizi - con sistema di gestione certificato, che è sempre positiva per tutti coloro che la conoscono. Tuttavia, solo per il 41% del campione è nota la Iso 9001 (certificazione di sistemi di gestione per la qualità), e la percentuale scende al 16% per la Iso 14001 (certificazione di sistemi di gestione ambientale).
Alla fine la certificazione si rivela un fattore fondamentale di influenza - al primo posto per il 35% degli intervistati - e significativo è anche il ruolo del fattore sicurezza, che pesa per il 23%, perché può essere associato al marchio Ce. Ancora, tra i fattori che accrescono la percezione del valore di un bene o servizio, dopo l’affidabilità (30%), il plus è proprio la certificazione di qualità, per il 22%.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli