02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica / Salute

A tavola ... La rivincita del made in Italy un patrimonio da difendere... Avrei voluto più ampiamente commentare la più grande manifestazione fieristica dell’alimentazione, il Cibus, che si tiene ogni anno a Parma, mi soffermo solo su un aspetto: le nostre industrie alimentari nel primo bimestre dell’anno hanno registrato una ripresa nelle esportazioni (+2,5%). Tanto che il Centro Studi Federalimentare segnala, per 8 aziende su 10, il recupero di una moderata fiducia e perfino di ottimismo sul futuro. Non è poco se consideriamo che l’industria alimentare, con un fatturato di 120 miliardi di euro, è il secondo settore produttivo italiano! Ma per quale motivo un medico nutrizionista si interessa, da incompetente, di questi aspetti? Perché un’industria capace di valorizzare le tradizioni alimentari e di esportarle non può non garantire col suo marchio la qualità, il gusto ma anche la perfetta igiene dei prodotti. Il “made in Italy”, quando si tratta di olio di oliva, pasta, formaggi, vini, dolciumi o di altre produzioni nostrane è un patrimonio che non può essere mortificato dalla scarsa qualità, nè dalle imitazioni.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli