02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica / Viaggi

La bottiglia ... Il moscato rinasce tra le gole d’Abruzzo... La dolcezza ritrovata tra le Gole di Tremonti. Un progetto ambizioso quello della famiglia Angelucci: salvaguardare e rivalutare il Moscato Casauriense. Un percorso partito da Castiglione a Casauria, terra accarezzata dai venti e mitigata dal fiume Pescara, nonché culla di questo vitigno. Il dorato risultato è il Moscatello 2009, un nettare dall’olfatto ricco di preziose sfaccettature: arancio candito, albicocca, pasta di mandorle, camomilla, miele e un’intrigante nota silvestre di sottofondo. La bocca è di succosa dolcezza, di vispa acidità, con la chiusura in dolce equilibrio tra note ammandorlate e fruttate. Perfetto per un fine pasto con cantucci e “brutti ma buoni”.

Azienda Agricola Angelucci

Contrada Vicenne 7

Castiglione a Casauria (Pescara)

Tel. 085-7998193 www.angeluccivini.it

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli