02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Repubblica

Grandi chef piccole toilette ... Secondo l’antipatica guida Michelin, solitamente avara di stelle per i ristoranti italiani, la nuova capitale della grande cucina è Tokyo. Pubblicando per la prima volta un volume sulle delizie gastronomiche del Giappone, l’altezzoso volume ha umiliato il resto del mondo, cominciando dalla stessa Francia che si è sempre considerata, esagerando, la patria dei cuochi sublimi. Secondo i critici Michelin, se i ristoranti a 3 stelle, il massimo, sono 10 a Parigi e 8 a Tokyo (3 a New York, i a Londra, 0 a Milano), i ristoranti dal a 3 stelle a Parigi sono 85, a Tokyo 150. Al settimanale Newsweek, Giles Core, critico gastronomico dell’inglese Times, ha dichiarato addirittura che “la peggior cena in Giappone è meglio della migliore in Francia”. Pareva che i massimi chef fossero adesso gli spagnoli, adesso i veri gourmet dovranno adattarsi a un pellegrinaggio a Tokyo, (160 mila ristoranti, a Parigi l3mila), patria di quel famoso sushi che impazza anche da noi con risultati spesso orripilanti. Indispensabile laggiù una sosta da Sukiyabashi Jiro, il cui ultraottantenne proprietario, fuori dal ristorante, porta sempre i guanti per non rovinare la magica sensibilità delle sue mani. Michelin gli ha dato tre stelle, e pazienza se i gabinetti sono stati ritenuti superflui.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli